Nei giorni 7 e 8 maggio i formatori del CIOFS-FP Piemonte, nell’ottica di un miglioramento continuo delle competenze professionali, hanno partecipato al corso messo a disposizione dalla Sede Nazionale in aula virtuale sulla piattaforma Bricks Lab. Cosa si intende per Bricks Lab? Avete presente i mattoncini per le costruzioni, di varie forme e colori, con cui i bambini creano una molteplicità di oggetti assemblandoli di volta in volta in modo diverso? Ecco: si può fare la stessa cosa con le risorse  didattiche in un ambiente digitale, unendo di volta in volta, in base agli obiettivi, i vari elementi utili a raggiungere lo scopo: l’apprendimento didattico del destinatario su un argomento definito. I mattoncini rispecchiano gli stimoli a cui chi frequenta il web è normalmente esposto, permettendo di utilizzare elementi e metodologie noti con finalità didattica,  sfruttando le competenze dei giovani nativi digitali. L’assemblaggio dei vari elementi permette a docenti e a studenti di cercare, scegliere ed aggregare contenuti, realizzando le cosiddette Bricks Unit, costruzioni didattiche vere e proprie che, una volta assemblate possono diventare patrimonio comune attraverso la loro condivisione della community.

  • Ecco i passi per creare queste unità didattiche “componibili”:
  • Cercare e scegliere contenuti web didattici e di approfondimento
  • Costruire Bricks Unit aggregando i contenuti trovati e integrandoli con contenuti propri
  • Creare test e verifiche interattive
  • Condividere le Bricks Unit con la classe e assegnare i test
  • Fruirle attraverso qualsiasi device grazie al player dedicato
  • Commentarle e attivare dinamiche di social learning
  • Pubblicarle nella Community
  • Dialogare con altre piattaforme grazie alla logica “aperta” di BricksLab

Il tutto avendo la possibilità di creare gruppi –classe ad hoc e di gestirli in base  alle dinamiche d’aula  e a bisogni di apprendimento dei singoli allievi, senza tralasciare l’aspetto valutativo  necessario per l’accreditamento delle competenze raggiunte.

Il modello pedagogico che sta alla base di questa metodologia è quello delle chunked lessons (lezioni segmentate) in ambiente digitale, una didattica segmentata in attività brevi che mirano a sviluppare l’apprendimento attivo. In ambiente digitale i “pezzi” possono essere presentazioni, immagini, video, file di testo, audio,  risorse online già edite, semplicemente da linkare, oppure da creare appositamente, seguite da test per verificare l’effettivo apprendimento.  Il mix riguarda anche le metodologie da alternare in base alla tipologia di utenza o al tipo di contenuto da apprendere alla quale è destinata la Bricks Unit .

Ora i formatori hanno a disposizione uno strumento personalizzabile ed utilissimo per una didattica innovativa ed accattivante.

Leave a Reply

preloader